Certificazione Rete LAN

ATLink certifica le reti LAN (Local Area Network) in corrispondenza alla normativa di Legge e alle normative di settore.

Il corretto cablaggio della rete comporta qualità e continuità di performance della rete, in modo che ci sia un funzionamento continuo e senza errori di trasmissione del segnale.

La certificazione rete LAN consiste nell’eseguire, con strumenti specifici, una serie di test sull’impianto cablato e consentire di verificare la corrispondenza con gli Standard Internazionali.

ATLink effettua il servizio di certificazione della rete LAN per uffici pubblici, privati, presso aziende e per conto di privati, con assistenza anche nel caso di diagnosi ulteriori e correzioni di funzionamento.

Una volta eseguite le prove, ATLink fornisce al cliente le tabelle e la documentazione delle prestazioni della propria rete, con eventuale segnalazione dei malfunzionamenti. La Certificazione della rete LAN consente al cliente di garantire le proprie performance nel tempo e poter attestare la propria rete e il proprio cablaggio in relazione ai più alti standard di affidabilità, prestazioni ed efficienza.

Nella certificazione LAN gli strumenti di analisi verificano i componenti passivi della rete, la configurazione, ma soprattutto i componenti attivi come i dispositivi di rete Hub (nodo focale, elemento che funge da smistamento dei dati nella rete – prevalentemente in una topologia a stella-) o come lo Switch, il commutatore o nodo interno alla rete che trasmette selettivamente grazie alla corrispondenza fra porta e indirizzo.

ATLink con gli strumenti a propria disposizione testa la vostra rete LAN collaudandola, certificandola e fornendovi in dotazione tutta la certificazione necessaria.

Gli strumenti necessari per le verifiche dei cablaggi di rete dati di ATLink segnalano errate connessioni dei connettori, rilevamento di bit errati, misura dei rapporto segnali-rumore, interruzioni, cablaggi errati, cortocircuiti, controllo della mappatura, estrapolazione della topologia di rete e successive modifiche, il tutto in conformità alla Direttiva EMC 2004/108/CE e naturalmente alla Marcatura CE.

Share